In questa guida vediamo come si fa a sbloccare il Bootloader su OnePlus 3T in modo da poter installare successivamente la TWRP Recovery, ottenere i permessi di Root, procedere all’installazione di Custom ROMS e tanto altro. Lo sblocco del Bootloader su OnePlus 3T, come in tantissimi altri device con Android come sistema operativo è quindi sempre il passo per iniziare con il modding e ora vediamo appunto come sbloccare il Bootloader su OnePlus 3T:

Ti ricordo che lo sblocco del Bootloader porterà alla perdita di tutti i dati memorizzati nella memoria interna del dispositivo, prima di iniziare quindi si consiglia di fare un backup di tutti i dati più importanti come documenti, foto, video e tutto ciò che non vuoi venga perso durante la formattazione. Detto ciò, per poter procedere con lo sblocco del Bootloader su OnePlus 3T si ha bisogno di:

  • ADB e Fastboot che puoi scaricare e installare sul Desktop del tuo PC attraverso questo LINK
  • Driver dello smartphone che puoi scaricare e installare sul PC da questo LINK
  • Attiva il Debug USB andando sulle Opzioni sviluppatore e attivando la funzione. Se le Opzioni sviluppatore non sono attive, basta andare su Impostazioni > Info sul telefono > Premere 7 volte su Numero Build
  • Sempre dalle Opzioni sviluppatore devi attivare oltre al Debug USB anche il Riavvio avanzato e lo Sblocco OEM
  • Possiamo quindi iniziare con il procedimento per sbloccare il Bootloader su OnePlus 3T iniziando a spegnere lo smartphone e a riavviarlo in modalità Fastboot premendo contemporaneamente il Pulsante d’accensione POWER + VOLUME SU finchè non si accende lo schermo e appare la schermata Fastboot
  • Adesso di deve collegare lo smartphone al PC usando il cavo USB
  • Avvia il Prompt dei comandi di Windows e digita fastboot devices e se i driver sono stati installati correttamente apparirà sullo schermo il numero di serie del OnePlus 3T
  • Ora sempre dal Prompt dei comandi devi digitare fastboot oem unlock per poter sbloccare il Bootloader su OnePlus 3T (questo avvierà la cancellazione di tutti i dati contenuti all’interno della memoria interna, riportando il dispositivo allo stato di fabbrica)
  • Dallo smartphone ci si deve muovere tra le opzioni attraverso l’uso dei pulsanti del volume SU e Giù, confermando in seguito la selezione premendo il pulsante d’accensione del dispositivo
  • A operazione completata il dispositivo si riavvierà
  • Solitamente dopo il riavvio se ci si ritrova il dispositivo riportato allo stato di fabbrica, significa che si è riusciti a sbloccare il Bootloader su OnePlus 3T, ma per esserne sicuri al 100%, si può accedere al Prompt dei comandi e con lo smartphone collegato via USB, si deve digitare fastboot oem device-info e se lo sblocco è avvenuto con successo, sul monitor dovrebbe apparire come risposta (bootloader) Device unlocked: true
  • Ora che ci si è accertati che si è riusciti a sbloccare il Bootloader su OnePlus 3T, non rimane che riavviare il dispositivo digitando fastboot reboot

Sei finalmente riuscito con lo sblocco del Bootloader su OnePlus 3T, se vuoi ora puoi procedere nell’installare della TWRP Recovery, ma per fare questo ti rimando alla lettura dell’articolo che trovi cliccando su questo LINK.

Attenzione! Megapk.it non si prende alcuna responsabilità in caso di brick o perdita di dati dovuti a un cattivo uso o male interpretazione di questa guida da parte dell’utente.

Link Sponsorizzati