Riuscire a togliere i graffi dal vetro temperato dello smartphone non è un processo semplice, infatti il materiale in vetro usato per proteggere il touchscreen dello smartphone è molto duro da consumare per eliminare i graffi, tuttavia se questi sono molto superficiali, per intenderci quelli che si vedono in controluce, c’è una buona probabilità che si possano eliminare in maniera definitiva, mentre per i graffi profondi non c’è altra alternativa che sostituire il vetro.

Link Sponsorizzati

Sui vecchi cellulari e smartphone di qualche anno fa, eliminare i graffi era piuttosto facile in quanto erano provvisti di display in materiale plastico, quindi un materiale decisamente più “tenero” rispetto al vetro temperato, quest’ultimo oltre a essere già di suo un materiale resistente ai graffi, ha un ulteriore trattamento che lo rende particolarmente duro, il cui limite principale però è l’urto, infatti in caso di caduta si deve sempre sperare che cada bene o si rischia la rottura del vetro che ricopre il display. Questo può essere sostituito con uno nuovo originale o di concorrenza, ma per poterlo montare, nella maggior parte dei casi si deve smontare mezzo smartphone, con spese non da poco se il lavoro viene fatto svolgere a un tecnico specializzato.

Ma vediamo ora come riuscire a togliere i graffi dal vetro temperato dello smartphone, come già detto però è solo per graffi molto superficiali, inoltre se il display ha un trattamento oleofobico, questo a seconda del metodo utilizzato verrà eliminato definitivamente, detto ciò ecco di seguito i metodi che ti consiglio di usare.

Per togliere i graffi dal vetro temperato dello smartphone, se questi sono particolarmente superficiali, si può utilizzare la cera per auto o in alternativa il polish, entrambi in crema. Il procedimento è abbastanza semplice e farà splendere lo schermo come quando appena comprato, basterà spalmare un pò di cera o polish sul display in maniera uniforme e con movimenti circolari aiutandosi con un batuffolo di ovatta o in alternativa di cotone, quindi prendere lo smartphone e continuare con i movimenti circolari mettendo il dispositivo con lo schermo rivolto verso il sole finchè non si secca bene il prodotto lucidante, questo passaggio è molto importante in quanto i raggi solari oltre a scaldare il display (ovviamente se si fa in piena estate non fatelo diventare bollente, deve rimanere caldo ma da poterci poggiare le dita), fanno seccare la cera o il polish rendendoli maggiormente abrasivi, donando un effetto lucidante molto elevato, provocato dal consumo di uno strato insignificante di superificie che compone il vetro. Quando quindi la cera o il polish si sono seccati sullo schermo, si può procedere con la rimozione facendo dei movimenti circolari con un batuffolo pulito di ovatta o cotone. In alternativa alla cera o polish, si può usare il dentifricio senza micro granuli, questo prodotto permette di togliere i graffi dal vetro temperato dello smartphone ma solo se sono estremamente superficiali, inoltre richiede tantissimo olio di gomito, dopo però a fine lavoro, avrà anche un gradevole odore di menta 😀 .

Togliere i graffi dal vetro temperato dello smartphone, è possibile utilizzando anche la pasta abrasiva, ma questa rimuoverà irrimediabilmente, se presente, il trattamento oleofobico sullo schermo in quanto tra le creme abrasive, questa è quella che ha il potere di consumo maggiore della supeficie dove viene strofinata. Ovviamente usando la pasta abrasiva non vi ritroverete mai con uno schermo “assottigliato”, è impossibile, ma il suo potere abrasivo, permette di eliminare i graffi superficiali più evidenti, se i graffi sono invece profondi e visibili anche senza mettere lo schermo in controluce, eliminare il graffio è praticamente impossibile. L’utilizzo della pasta abrasiva sullo schermo dello smartphone, è lo stesso già visto sopra per le cere, il polish e il dentifricio, solo che tra i metodi esposti sopra, questo è quello con un potere abrasivo maggiore, inoltre dopo il suo utilizzo, si deve fare una ulteriore lucidatura dello schermo utilizzando la cera o il polish come trattamento di lucidatura finale.

Per ultimo, ho voluto lasciare quest’altro metodo per togliere i graffi dal vetro temperato dello smartphone in quanto è quello più “complicato”, ma che funziona egregiamente perchè già provato (ed è un sistema più da “carrozziere” che altro). Decidete quindi voi se testarlo o meno in quanto richiede attrezzatura e serve “avere mano”, se quindi non ve la sentite non provate nemmeno, io comunque vi dico come fare a titolo informativo: si prende della carta abrasiva 3000 da passare con l’acqua, che ha un potere abrasivo molto basso, infatti viene utilizzata in carrozzeria per rimuovere dopo la verniciatura le impurità e piccole imperfezioni che si possono formare nella superficie verniciata, ma in questo caso, si passa con attenzione sullo schermo in particolar modo dove sono presenti i graffi superficiali. Una volta che il vetro si è leggermente opacizzato e i graffi sembra che siano spariti, si può procedere con la sua lucidatura utilizzando una lucidatrice da carrozziere sul vetro (è la stessa che si usa in carrozzeria per lucidare la vernice), utilizzando prima della pasta abrasiva, poi del polish e per finire la cera. Questo è il metodo che fa tornare il vetro come nuovo, non richiede nemmeno tanto tempo in quanto la lucidatrice fa il lavoro più importante, ma se fatto male, può rovinare le cornici dello smartphone o il colore ai lati dello schermo. Si sconsiglia quindi questo metodo a chi non ha tanta manualità o potrebbe peggiorare la situazione.

Per tutti questi metodi si consiglia poi di schermare bene i fori di capsula audio, microfono ecc., in modo che nessuna crema o pasta vi entri dentro, si deve poi tenere conto che anche se minime sono abrasioni, quindi il vetro se ha qualche trattamento superficiale lo perderà definitivamente.

Se i graffi sono profonditogliere i graffi dal vetro temperato dello smartphone è impossibile, se quindi non è tanto complicato lo smontaggio si consiglia di sostituire il vetro per far tornare il telefono come nuovo. I vetri sostitutivi, solitamente vengono venduti in un KIT che contiene oltre al vetro, anche tutti gli attrezzi utili per lo smontaggio e rimontaggio dello smartphone, come cacciaviti, pinzette, nastro ecc., in modo da avere tutto il necessario per la sostituzione, ma ovviamente è un lavoro che va saputo fare in quanto su alcuni smartphone è abbastanza complicata come operazione.

Infine, consiglio per evitare che lo schermo si graffi e quindi dover poi pensare a come togliere i graffi dal vetro temperato dello smartphone, di montare una pellicola in vetro temperato sul display, che oltre a proteggere lo schermo dai piccoli graffi superficiali come possono essere quelli generati delle chiavi in tasca, rafforzano e proteggono il vetro originale del telefono, ad esempio in caso d’urto, quasi sempre si frantumerà solo la pellicola in vetro temperato, lasciando senza danni il vetro del display. Consiglio quindi l’acquisto di questa utilissima protezione per lo schermo del vostro amato smartphone, costa pochi euro e sono soldi ben spesi in quanto riuscirà a salvare lo schermo da graffi e urti. In caso poi si dovesse rompere la pellicola a causa di un urto violento, basterà rimuoverla e sostituirla con una nuova, avendo così un display sempre in perfette condizioni e protetto.


Link Sponsorizzati